FiumicinoToday

Palidoro: Comune e Asl si incontrano, ecco i tempi per la nuova Casa della Salute

Montino: "Dopo un lungo lavoro insieme alla Regione Lazio, si sono determinate le condizioni per il recupero e la destinazione a scopi sanitari di questo edificio"

Passi avanti per la Casa della Salute di Palidoro. Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino davanti allo stabile sull'Aurelia, ha consegnato le chiavi della struttura al direttore generale della Asl 3 di Roma Vitaliano de Salazar

"Questo edificio si trova in un luogo strategico per il nostro territorio: la zona nord del Comune, attualmente sfornita di strutture sanitarie e popolata da circa 30 mila persone - ha proseguito Montino -. Dopo un lungo lavoro insieme alla Regione Lazio, si sono determinate le condizioni per il recupero e la destinazione a scopi sanitari di questo edificio. La Asl ha ottenuto un finanziamento di 1,5 milioni di euro dalla Regione per poterlo ristrutturare e nel giro di qualche settimana si concluderanno le procedure per l'individuazione della ditta che eseguirà i lavori. Noi eseguiremo dei lavori di supporto per la viabilità e l'aerea esterna, che anche nelle scorse settimane abbiamo ripulito del tutto, sulla base di una convenzione con la Asl".

"E' una giornata positiva - ha dichiarato il dott. De Salazar -, grazie al sindaco che ha permesso al servizio sanitario di migliorare le prestazioni donando in comodato gratuito la struttura. E sono parole piene, non vuote: abbiamo già il progetto di riqualificazione dove c'è scritto cosa ci sarà qui dentro e i tempi necessari per la realizzazione. Siamo già in fase operativa".

Il 15 gennaio saranno inviate "le ditte e poi dovremo attendere i tempi di legge per la gara". Tra marzo e aprile sapremo chi se l'è agiudicata. Poi, ha continuato De Salazar, "inizieranno i lavori per i quali servirà qualche mese: da qui a 10/11 mesi contiamo di completarli".

"E' un servizio che permette di andare incontro alle fragilità economiche, sociali e sanitarie del territorio che ci stanno molto a cuore. Aiuterà gli ospedali a limitare quegli accessi al pronto soccorso che, di fatto, non aiutano il paziente a risolvere il suo problema. Qui ci sarà un ambufest, l'ambulatorio aperto anche sabato e domenica e i protagonisti saranno i medici di famiglia, oltre ai nostri medici".

"Ci saranno i servizi domiciliari e la presa in carica dei percorsi diagnostici terapeutici per la cardiologia, il diabete e le malattie broncopolmonari - ha sottolineato il direttore della Asl -. E' come se un pezzo di ospedale si spostasse sul territorio".

"Ringrazio il sindaco per la sensibilità dimostrata - ha concluso -: solo chi ha una visione può avere anche la sensibilità per pensare e portare avanti questi progetti".

MONTINO_SALAZAR_PALIDORO1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento