FiumicinoToday

Isola Sacra, la ditta sbaglia disinfestazione a scuola: bambini rispediti a casa

L'assessore alla scuola di Fiumicino: "Ho dato mandato all'ufficio e al dirigente preposto di mettere in atto tutte le iniziative utili e necessarie per procedere alla verifica di quanto accaduto"

In una materna dell'Isola Sacra, Il Faro Incantato, i bambini hanno dovuto abbandonare le aule e tornarsene a casa per il fortissimo odore causato dalle disinfestazioni. Un banale intervento di routine che si fa durante i periodi di festa si è trasformato in un disservizio.

Il motivo? La scuola non era stata areata nei giorni precedenti, con il risultato che oggi il plesso era aperto ma praticamente inagibile. A denunciare la situazione i consiglieri comunali Federica Poggio, William De Vecchis e Mauro Gonnelli: "Va dato atto al personale scolastico di essersi immediatamente prodigato per mettere una pezza all’ennesima inefficienza di un’amministrazione sempre più approssimativa che anche oggi ha messo nei guai decine di famiglie costrette a perdere una giornata di lavoro. Abbiamo già protocollato un’interrogazione per capire come sia potuto accadere tutto questo".

Pronta la risposta di Paolo Calicchio, assessore alla scuola del Comune di Fiumicino: "Ho dato mandato all’ufficio e al dirigente preposto di mettere in atto tutte le iniziative utili e necessarie per procedere alla verifica di quanto accaduto, all’individuazione del o dei responsabili per procedere alle eventuali sanzioni nei confronti della ditta appaltatrice del servizio, così come previsto nel capitolato d’appalto".

L'azienda responsabile delle disinfestazioni negli istituti scolastici del Comune si occupa anche del servizio vigilanza, il cosiddetto 'bidellaggio' nelle stesse scuole.

"Sarebbe bastato un po’ di buon senso nella giornata di  ieri, martedì 29 marzo, per procedere a un’operazione semplice come quella di provvedere alla completa apertura delle imposte per consentire la migliore ventilazione possibile; recarsi fuori dall’edificio in attesa del decorrere del tempo previsto per l’aerazione; rientrare nei locali e procedere alla chiusura delle imposte. - conclude Calicchio - Non è stato fatto e la responsabilità del disservizio non può e non deve ricadere né sull’Amministrazione e tantomeno sui bambini che frequentano le nostre scuole materne e sui loro genitori".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mafie: 93 i clan nel Lazio, 11 solo a Tor Bella Monaca. Ecco le piazze di spaccio a Roma

  • Cronaca

    Talenti, rapina in gioielleria: con auto ariete entrano nel negozio. Colpo da 50mila euro

  • Politica

    Buche, Raggi: "Noi a lavoro, ma servono fondi dal governo"

  • Cronaca

    Trastevere: prima un pugno in faccia ad una donna, poi aggrediscono e rapinano coppia gay

I più letti della settimana

  • Natale di Roma 2018: eventi, mostre e musei aperti per il 21 e 22 aprile

  • Sale sul tetto del palazzo e minaccia il suicidio: 25enne salvato dalla polizia

  • Ariccia: chiama l'amica e si getta dal ponte Monumentale, morta 29enne

  • Prende il sole nuda in spiaggia: denunciata una giovane

  • Tragedia nel parco: fa jogging e scopre corpo di donna carbonizzato a Tre Fontane

  • Week end a Roma: gli eventi di sabato 21 e domenica 22 aprile

Torna su
RomaToday è in caricamento