FiumicinoToday

Danneggiano la scuola e si riprendono con i cellulari. A casa i genitori li scoprono e li denunciano

A mettere i carabinieri sulla strada dei due gruppi di giovani vandali dei video delle loro bravate divenuti virali sulle chat di WhatsApp

Un esempio di educazione civica con gli stessi genitori che hanno deciso di denunciare i loro giovani figli. E' quanto emerge in relazione agli atti vandalici attuati da due gruppi di adolescenti alla scuola elementare di Passoscuro gli scorsi 19 e 22 luglio. Fondamentale nella ricostruzione dell'accaduto anche la denuncia di alcuni cittadini e dell'amministrazione comunale di Fiumicino.

Ma andiamo per ordine: a mettere i carabinieri della Stazione di Passoscuro sulle tracce degli autori di un raid vandalico perpetrato la notte del 22 luglio all'Istituto Comprensivo Fregene-Passoscuro di via Serrenti, un video divenuto virale su diverse chat di WhatsApp, nel quale sono gli stessi ragazzini a filmare il danneggiamento di una porta e l'imbrattamento di alcune aule.

Vandali scuola Passoscuro 2-2

Le immagini della 'bravata' si diffondo rapidamente arrivando sino agli occhi dei cittadini e ad un assessore del Comune di Fiumicino che lo consegna alle forze dell'ordine. I video sono inoltre salvati nei telefoni cellulari dei sei ragazzi autori del raid ed arrivano sino ai loro genitori che, senza esitare un attimo, li acquisiscono e si recano nella caserma dei carabinieri di Passoscuro per denunciare i loro stessi figli. 

Oltre al raid vandalico del 22 luglio, gli investigatori vengono a conoscenza di un altro blitz, attuato il precedente 19 luglio da un'altra comitiva di giovanissimi. Anche in questo caso video e social fanno il resto, permettendo ai carabinieri di individuare i 5 autori del primo blitz ed altri sei ragazzi, i vandali del successivo 22 luglio, all'opera forse per emulare i loro amici.

I militari dell'Arma ricostruiscono l'accaduto e denuncianto in stato di libertà 11 minorenni, di età compresa tra i 15 ed i 17 anni, per il reato di danneggiamento aggravato. Tutti di buona famiglia, i giovani sono residenti fra Fregene e Passoscuro, con due dei ragazzi che abitano invece a Roma

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ad incontrare i ragazzi responsabili dei danni alla scuola di Passoscuro e le loro famiglie il sindaco di Fiumicino Esterino Montino: "Insieme a me c'erano anche l'assessore Angelo Caroccia e il comandante dei Carabinieri di Passoscuro - le parole del Sindaco -. L'incontro è avvenuto durante il normale sopralluogo negli istituti scolastici di cui nei mesi estivi facciamo la manutenzione. Alla ditta presente, naturalmente, abbiamo ordinato di riparare anche i danni provocati dai ragazzi qualche notte fa".

"I ragazzi presenti all'incontro mi hanno mostrato tutto il loro dispiacere per quanto fatto - prosegue Montino -. Hanno ammesso la loro colpa e sono sinceramente rammaricati nei confronti della scuola, del Comune e delle loro famiglie. Per questo, sono pronti ad affrontare le conseguenze del gesto che hanno compiuto".

"Ho colto l'occasione per sottolineare che quello che hanno fatto è quanto di più grave dei ragazzi possano pensare - sottolinea il Sindaco - perché la scuola è di tutti, soprattutto loro che la frequentano. E perché per uno stupido diversivo hanno danneggiato moltissime altre persone. La scuola di Passoscuro, infatti, è la più grande che abbiamo sul territorio ed è frequentata da ragazzi e bambini di tutte le età, dalla materna alle medie".

"Devo, però, prendere atto con piacere del loro ravvedimento e della presa di coscienza - continua -: pur nato da un atto gravissimo, si tratta di un bel gesto che mi auguro li aiuti a maturare. Un gesto che sicuramente si deve anche alle famiglie. A differenza di chi giustifica l'ingiustificabile, questi genitori si sono dimostrati presenti e in grado di trasmettere ai loro figli una coscienza civica. Per questo a loro va il mio ringraziamento".

"Rimane il fatto che ai responsabili dei gravi danni arrecati alla scuola di Passoscuro saranno addebitati i costi per le riparazioni che la ditta sta già facendo. Ma i ragazzi, insieme ai genitori, hanno chiesto di poter fare qualcos'altro di utile per la comunità. Una sorta di gesto riparatore rispetto alla bravata di qualche notte fa - spiega ancora Montino -. Per questo ci siamo dati appuntamento per lunedì prossimo alle 18 alle dune di Passoscuro che insieme ripuliremo dalla plastica e dai rifiuti. Le dune sono il punto più bello delle nostra spiagge, più prezioso e incontaminato: un luogo che tutti dobbiamo imparare a tutelare e a difendere. Lunedì i ragazzi, i loro genitori e io ci preoccuperemo di salvaguardarle dall'incivilità di altri".

"Ringrazio il comandante dei carabinieri di Passoscuro - conclude il Sindaco del Comune aeroportuale - e i suoi uomini che si sono mobilitati da subito per scoprire gli autori dei danni alla scuola e per avere incontrato ragazzi e genitori insieme a me". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento