homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Fiumicino Today

Passoscuro, inaugurata la Casa dell'Acqua: la prima nel comune di Fiumicino

Secondo i dati forniti da Acea, attualmente le Case installate tra Roma e Provincia sono 12. Il sindaco Montino commenta durante il taglio del nastro: "A piazza Santarelli arriva il nasone hi-tech"

La prima ‘Casa dell’Acqua’ di Acea sul nostro territorio è stata inaugurata oggi in piazza Domenico Santarelli a Passoscuro alla presenza del sindaco di Fiumicino Esterino Montino, dell’assessore ai Lavori Pubblici Angelo Caroccia, dell’assessore all’Urbanistica Ezio Di Genesio Pagliuca, dell’ingegnere Giorgio Martino di Acea Ato2, dei consiglieri comunali Paola Magionesi e Giuseppe Pavinato.

"È un’iniziativa che abbiamo sostenuto con grande piacere – ha spiegato il sindaco Montino – per le sue finalità a favore della sostenibilità ambientale: si tratta infatti di un moderno nasone hi-tech che eroga gratuitamente 24 ore al giorno acqua fresca sia naturale che frizzante per tutti i cittadini di Passoscuro, ma anche per i residenti delle località limitrofe che magari possono venire a rifornirsi di acqua, riducendo i consumi della plastica e ottenendo un risparmio economico"”.

"La ‘Casa dell’Acqua’ consentirà anche di ricaricare cellulari e tablet grazie ad apposite porte usb – ha aggiunto  l’assessore ai Lavori Pubblici, Angelo Caroccia. –  Mi auguro che Acea decida presto di installare altri distributori nel nostro vasto territorio e che i cittadini sappiano averne cura. Il macchinario è comunque sorvegliato dalla centrale operativa dell’Acea con un sistema di allerta in caso di vandalismi e manomissioni".


Secondo i dati forniti da Acea, attualmente le Case installate tra Roma e Provincia sono 12 e, dall’ottobre 2014, data della loro attivazione, a oggi, sono stati consumati oltre 1 milione e 200 mila litri di acqua.

Acea stima che, grazie alle ‘Case dell’Acqua’, a fronte di un’erogazione prevista di circa 60mila metri cubi di acqua all’anno, ci sarà un risparmio di 1.800 tonnellate di bottiglie di plastica, pari a 5mila tonnellate di Co2 in meno emesse nell’aria per la loro produzione, trasporto e smaltimento. Una famiglia tipo di tre persone potrà risparmiare fino a 130 euro all’anno per l’acquisto di acqua minerale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Stadio della Roma, progetto in Regione senza il parere di conformità del Comune

    • Politica

      Olimpiadi, Berdini: "Se sono per i romani e per il loro benessere non vedo perché dire di no"

    • Incidenti stradali

      Incidente ad Isola Sacra: frontale tra una moto ed una minicar, tre feriti

    • Politica

      Raggi nel solco di Marino: Cantone continuerà a vigilare sugli appalti

    I più letti della settimana

    • Incidente ad Isola Sacra: frontale tra una moto ed una minicar, tre feriti

      Torna su
      RomaToday è in caricamento