homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Fiumicino Today

Fiumicino, cani randagi trasferiti a Caserta "per risparmiare". Verifica su bando

Finora venivano ospitati in una struttura sulla Braccianese. Le proteste dei volontari: "Il bando vinto con un'offerta al ribasso, che non potrà mai garantire lo standard di assistenza attuale"

E' coas sulla questione della gestione dei cani randagi a Fiumicino. Gli "amici a quattro zampe" del litorale romano, infatti, traslocheranno a sud, in un canile a Caserta. Così ha deciso il Comune, che con l'ultimo bando per "l'affidamento del servizio di ricovero, assistenza, custodia, mantenimento e assistenza veterinaria di cani e gatti catturati sul territorio comunale", cambia struttura.

Gli animali abbandonati e ritrovati per le strade, fino ad oggi accolti a Villa Grande, finiranno in Campania. A denunciare il tutto le associazioni di volontariato 6 Orme, Amici di Fido, Noi&Loro, A.D.A. che operano proprio nel canile convenzionato sulla Braccianese: "Il canile campano ha vinto la gara pubblica d'appalto con un'offerta al ribasso. Da noi sono accuditi, coccolati, seguiti da educatori e godono di un'ottima assistenza veterinaria. Non accetteremo che siano trasferiti". 

A tuonare ci pensa anche FederFida Onlus: "Perchè un comune che ha come assessore una che si professa animalista, come sindaco il marito di quella che molti di voi definiscono una "pasionaria" dell'animalismo Monica Cirinnà consentirebbe di fare deportate i suoi cani fuori regione e a Caserta? Come se, a Caserta, non avessero abbastanza randagismo al quale far fronte".
 
A puntare il dito sulla questione anche il Movimento 5 Stelle di Fiumicino: "Questo bando ha cancellato in un colpo solo l'ottima campagna di adozioni avviata dall'amministrazione comunale. Dispiace vedere come un meccanismo che una volta tanto stava cominciando a funzionare bene, si sia inceppato a causa della gestione frettolosa e superficiale dell'amministrazione Montino. Restiamo in attesa della prossima "Commissione Diritti Animali" per capire se il Sindaco e la sua maggioranza possano trovare una soluzione migliore per gli animali, che non vada a pregiudicare il lavoro svolto dai suoi stessi assessori".

Per rispondere alla petizione on line lanciata dai volontari (qui il link) e ai pentastellati, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino, qualche giorno fa ha però frenato: "Attualmente c'è un aggiudicatario che ha ottenuto il punteggio maggiore. Non siamo all'atto conclusivo. Tant'è che, a oggi, non c'è un contratto stipulato tra la Pubblica Amministrazione e il soggetto vincitore del bando. - spiega il sindaco Montino - Infatti, sulla base della normativa esistente, prima di essere contrattualizzata, la gara d’appalto deve essere puntualmente verificata dall’ufficio interessato, in modo da controllare la veridicità di quanto affermato nel procedimento, per controllare, tra l’altro, anche qualità delle strutture e requisiti richiesti, consentendo peraltro, a chi ne avesse l’interesse, di presentare eventuali ricorsi previsti dalla normativa esistente".

"Per ultimo, ma certamente non meno importante, il Comune di Fiumicino è e sarà sempre dalla parte di chi difende i diritti degli animali. C’è un Assessorato dedicato, un ufficio preposto, un numero unico di assistenza e salvaguardia 24h su 24, spiagge per gli amici a quattro zampe, il divieto assoluto di organizzare sul territorio comunale iniziative che riguardino lo sfruttamento a qualsiasi titolo degli animali e un’attività politica e amministrativa di grande sensibilità e attenzione su un tema strategico per questo Comune. - conclude il primo cittadino di Fiumicno - Tant’è che, in due anni e mezzo, da 92 cani ricoverati nel canile convenzionato siamo passati a 39 nel 2016, con un trend annuale di adozioni in continuo aumento. E questo grazie anche a una politica virtuosa di sgravi e a un rapporto positivo con le associazioni che si occupano del benessere e della salute degli animali. Ma, detto questo, va sempre chiarito un principio ineludibile: il rispetto delle procedure di affidamento delle gare di appalto deve essere sempre rigorosamente rispettato"

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Poverini :(

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Cronaca

    Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Cronaca

    Incendio viale Marconi: fiamme sul Lungotevere di Pietra Papa

  • Politica

    Farmacie: la Regione firma le determine ma ai comuni manda solo l’elenco dei vincitori

I più letti della settimana

  • Daniele Lupo dal tumore sconfitto al sogno dell'oro: la storia del beacher di Fregene

  • Due incendi a Fiumicino: fiamme a Parco Leonardo e a Coccai di Morto

  • Incidente all'aeroporto di Fiumicino, scontro tra due auto in pista

  • Parco Leonardo, dà fuoco a erbacce e rifiuti: arrestato

  • Fiumicino: il Ponte Due Giugno si blocca ancora. Il Comune: "Stop ai sollevamenti"

Torna su
RomaToday è in caricamento